Immatricolazioni trattori in Italia e in Europa

Di   13 aprile 2018

Alessandro Malavolti

Nel primo trimestre del 2018 vendite in calo, dopo l’impennata di fine 2017, registrata anche in Europa (fonte FederUnacoma).

Negli ultimi tre mesi del 2017 si erano registrati dei forti incrementi di immatricolazioni (LEGGI L'ARTICOLO). Allora, si era detto che era un effetto della Mother Regulation, il nuovo regolamento comunitario che, entrando in vigore nel gennaio di quest’anno, ha spinto i costruttori ad accelerare la vendita e soprattutto l’immatricolazione dei veicoli prodotti in conformità con la precedente normativa (i cosiddetti FUORI SERIE).

Ora, però, i dati del primo trimestre 2018 rivelano un andamento incerto, sostanzialmente in linea con il mercato italiano degli ultimi anni. A renderli noti è stato il presidente di FederUnacoma, Alessandro Malavolti, durante la conferenza stampa di presentazione di Eima Show 2018, l’evento dimostrativo di macchine e tecnologie per l’agricoltura 4.0 che si terrà a Casalina di Deruta, in provincia di Perugia, dal 13 al 15 luglio.

Gli aumenti consistenti registrati nel mese di gennaio per trattrici, mietitrebbiatrici, trattrici con pianale di carico e rimorchi, sullo slancio del picco di immatricolazioni verificatosi a dicembre 2017, hanno fatto da contrappeso i cali verificatisi nei mesi di febbraio e marzo.

IMMATRICOLAZIONI GENNAIO-MARZO

2018 2017 Variazione
TRATTORI 4342 4438 -2,20%
MIETITREBBIE 26 29 -10,30%
RIMORCHI 1945 2108 -7,70%
TRATTRICI CON PIANALE 206 178 15,70%

SEGNO MENO PER TRATTRICI, MIETITREBBIE E RIMORCHI
Il bilancio del primo trimestre di quest’anno (dati FederUnacoma sulla base delle registrazioni presso il Ministero dei Trasporti) vede un calo per le trattrici del 2,2 per cento rispetto al primo trimestre 2017, un calo per le mietitrebbie del 10,3 per cento e un calo del 6,9 per cento per i rimorchi.

SEGNO PIÙ PER LE MOTOAGRICOLE
Restano in attivo le immatricolazioni di trattrici con pianale di carico (motoagricole) che nel trimestre registrano un +15,7 per cento.
Nel prosieguo dell’anno – avverte FederUnacoma – un ruolo importante potranno avere i finanziamenti Psr e le politiche regionali per il potenziamento dell’agricoltura 4.0.

Trattori, avanti tutta sui mercati europei nel 2017

Su Meccagri la giornalista Barbara Mengozzi analizza i mercati europei, dove nel 2017 il trattore è tornato a correre. Come in Italia, complice è stata la Mother Regulation che ha dopato il mercato, scrive la giornalista riportando i dati di ogni 20 stati europei.

L'effetto della Mother Regulation

È un’impennata di immatricolazioni non attribuibili a una crescita organica bensì all’urgenza da parte delle case costruttrici di smaltire gli stock di macchine in giacenza prima dell’entrata in vigore della nuova normativa comunitaria sulle omologazioni.
Risultato finale: in quasi tutta l’Europa le vendite di trattori sono tornate in positivo facendo registrare stando ai dati diffusi dal Cema, il Comitato che riunisce le associazioni europee dei costruttori di macchine agricole, un aumento generale a doppia cifra (+12,8 per cento) sull’anno precedente.

  • FRANCIA - 34.287 trattori immatricolati nel 2017 (+10,5% rispetto al 2016)
  • GERMANIA - 33.695 mezzi venduti (+19,3%)
  • REGNO UNITO - 12.033 trattori (+13,5%)
  • IRLANDA - 1.796 trattori (-4,2%)
  • SPAGNA - 12.457 trattori (+8,9%)
  • PORTOGALLO - 6.005 trattori (+13,8%)
  • AUSTRIA - 5.416 unità
  • BELGIO - 2.026 trattori di potenza pari o superiore a 50 cv (erano 1.892 nel 2016) e 1.084 trattori sotto i 50 cv (560 nel 2016)
  • OLANDA - 2.971 immatricolazioni (di cui 588 nel solo mese di dicembre), contro le 2.711 dell’anno precedente
  • SVIZZERA - 2.378 trattori (-4,1%)
  • SVEZIA -  3.341 trattori (-5,1%)
  • NORVEGIA - 3.316 trattori (+7,5%)
  • FINLANDIA -  1.611 trattori (-10,8%)
  • DANIMARCA - 1.913 trattori (+25,1%)
  • SLOVENIA - 1.411 trattori (+27,1)
  • CROAZIA - 854 trattori (+56,4%)
  • LITUANIA - le immatricolazioni sono scese da 1.615 a 1.456 unità
  • CECHIA - 4.121 trattori (+57,3%)
  • POLONIA - 10.727 trattori (+22,4%)
  • BULGARIA - 1.340 trattori (+9,7%).

I BRAND più venduti

Francia
1) John Deere
2) New Holland
3) Fendt

Belgio (+50CV)
1) New Holland
2) John Deer
3) Fendt

Belgio (-50 cv)
1) Iseki
2) Kubota
3) John Deere

Slovenia
1) New Holland
2) John Deere
3) Deutz-Fahr

Lituania
1) John Deere
2) New Holland
3) Massey Ferguson

Bulgaria
1) John Deere
2) New Holland
3) Kubota

UK (2016)
1) John Deere
2) New Holland
3) Massey Ferguson

Irlanda
1) New Holland
2) Massey Ferguson
3) John Deere

Paesi Bassi (2016)
1) New Holland
2) John Deere
3) Fendt

Croazia
1) John Deere
2) Deutz-Fahr
3) Lamborghini

Polonia
1) New Holland
2) John Deere
3) Zetor

Danimarca
1) New Holland
2) John Deere (20,4%)
3) Case IH

Germania
1) John Deere
2) Fendt
3) Deutz-Fahr

Austria
1) Steyr
2) Lindner
3) New Holland

Austria (t. da vigneto)
1) Agco
2) New Holland
3) Massey Ferguson

Svizzera
1) Fendt
2) New Holland
3) John Deere

Cechia
1) Zetor
2) John Deere
3) New Holland

Spagna
1) John Deere
2) New Holland
3) Kubota

Portogallo
1) Kubota
2) New Holland
3) John Deere

Svezia
1) John Deere
2) Valtra
3) Massey Ferguson

Norvegia
1) Valtra
2) Massey Ferguson
3) John Deere

Finlandia
1) Valtra
2) John Deere
3) New Holland