Macchine agricole: le tesi premiate da Club of Bologna e Georgofili

Di   24 ottobre 2018

Il Club of Bologna e l’Accademia dei Georgofili premiano i vincitori del “Giuseppe Pellizzi Prize”.

Il Club di Bologna (www.clubofbologna.org) è una organizzazione libera senza scopo di lucro, istituito nel 1989 per iniziativa e con il sostegno di FederUnacoma con lo scopo di promuovere discussioni e scambi di esperienze tra i principali esperti internazionali nel campo delle macchine agricole e della meccanizzazione.

Il Club si riunisce una volta l’anno a Bologna e ad Hanover in occasione di EIMA e di Agritechnica, le due più importanti esposizioni europee di macchine agricole. Durante gli incontri i partecipanti si confrontano su diversi argomenti portando le loro esperienze ed elaborando “Conclusioni e Raccomandazioni” da presentare ai Governi nazionali, alle Organizzazioni Internazionali, al mondo della ricerca e agli imprenditori agricoli e ai costruttori di macchine.
Attualmente nel Club sono rappresentati 31 Paesi di tutto il mondo e 8 Organizzazioni Internazionali.

Per promuovere la partecipazione di giovani ricercatori alle attività e agli obiettivi del Club e per ricordare e ricordare il suo fondatore Giuseppe Pellizzi, il Club di Bologna e l’Accademia dei Georgofili organizzano ogni due anni il concorso internazionale Premio Giuseppe Pellizzi, riservato a Tesi di Dottorato attinenti al tema delle “macchine agricole e della meccanizzazione“.

Quest’anno il premio è giunto alla sua terza edizione e ha visto la partecipazione di otto concorrenti provenienti da quattro Paesi (USA, Francia, Spagna e Italia) con lavori su aspetti della meccanica agraria molto innovativi:

  1. Daeun Choi, Penn State University (USA), Development of intelligent vision sensing systems to support precision agriculture practices in Florida citrus production;
  2. Marco Grella, University of Torino (ITA), Air blast sprayers spray dritf performance evaluation. An application of direct (ISO 22866:2005a) and new alternative indirect test methods for spray drift assessment;
  3. Daniela Lovarelli, University of Milano (ITA), Application and enhancement of life cycle assessment and water footprint approaches to agricultural machinery operations;
  4. Giorgio Macrì, University La Tuscia (ITA), Optimizing the wood supply chain in calabria: from harvest site to the mill of wood process;
  5. Antonio Miranda, University of Cordoba (ESP), Strategies for the optimization of the efficiency in the plant protection product applications in olive canopies;
  6. Abhisesh Silwal, Washington State University (USA), Machine vision system for robotic apple harvesting in fruiting wall orchards;
  7. Emanuele Tona, University of Milano (ITA), Contributions on advanced automation for selective protection treatments on specialty crops;
  8. Andrii Yatskul, University La Salle (FRA), Modelling and energy consumption of the operative parts of air seeders;

La giuria, composta dai Membri del Management Committee del Club of Bologna e da un membro del Consiglio Accademico della Accademia die Georgofili, ha individuato le tesi più interessanti, indicando i seguenti vincitori:
Daeun Choi (1° posto), Andrii Yatskul (2° posto), Antonio Miranda e Marco Grella (3° posto ex-equo).

I vincitori, oltre a un premio in denaro, avranno l’opportunità di partecipare – ospiti di FEDERUNACOMA – alle riunioni del Club of Bologna per i prossimi cinque anni, al termine dei quali sarà valutata la loro eventuale affiliazione come Full Members del Club.

La cerimonia di premiazione avverrà durante il 28° Meeting del Club of Bologna, a Bologna in occasione dell’EIMA, il 10 Novembre alle ore 12.00, presso la Sala Sinfonia (Padiglione 39).