Agri Parts alla 38° Fiera Nazionale della Meccanizzazione Agricola di Savigliano

Di   13 Marzo 2019

Agri Parts S.r.l. rinnova l’invito alla Fiera Nazionale della Meccanizzazione Agricola di Savigliano (Cuneo) dal 14 al 17 marzo, punto di riferimento del settore per il mercato di tutto il Nord Italia. L’appuntamento è allo Stand Q10.

CUNEO – Anche quest’anno Agri Parts S.r.l. conferma la sua presenza alla Fiera Nazionale della Meccanizzazione Agricola, giunta alla 38° edizione.

Questo è un anno importante per la componentistica, che rappresenta uno dei settori di punta della meccanica italiana, settore che contribuisce, con la costante innovazione di prodotti e materiali, al miglioramento tecnologico complessivo delle macchine e delle attrezzature agricole prodotte in molte parti del mondo.

AGRI PARTS: “Non ci sentiamo dei semplici produttori e rivenditori, ci sentiamo dei veri e propri consulenti”.

Per questo AGRI PARTS si è strutturata per intercettare le esigenze dell’agicoltura dei territori e soddisfare tempestivamente le richieste della clientela. Sono stati fatti degli investimenti come l’ampliamento della capacità di magazzino per disporre di un grandissimo stock di prodotti in pronta consegna. Parallelamente è stata incenivata la crescita aziendale, con l’arrivo di nuove risorse e la costituzione dell’Ufficio Marketing.

LA LOGISTICA AGRI PARTS

Lo stand Q10 a Savigliano

A Savigliano lo stand AGRI PARTS proporrà articoli accuratamente selezionati tra novità e più venduti, sempre presenti nel suo vasto assortimento che ha ormai raggiunto quota 10.000 articoli.

Merita una menzione particolare il corn cracker di Scherer, marchio americano del quale Agri Parts si fa portavoce, che con i suoi rulli, frutto di un complesso lavoro di progettazione e dell’esperienza maturata in 20 anni, permette di ottenere un insilato di qualità invidiabile. Alla fiera sarà possibile toccare con mano l’originale corn cracker e ottenere la consulenza del personale.

Focus on APB

L’Azienda ha deciso di porre l’attenzione su un aspetto centrale della sua produzione: il marchio APB, oggetto della nuova strategia di digital marketing che dal mese di giugno si è ulteriormente intensificata, grazie all’apporto di uno Staff preparato e motivato.

Per riconoscere AGRI PARTS bastano 3 lettere, APB, acronimo di Agri Parts Bologna.

“Un messaggio di facile comprensione” – afferma Giuseppe Mulone – “che si traduce in un invito alla consapevolezza dell’acquisto che non deve vertere necessariamente al trend della convenienza ad ogni costo, ma deve tenere conto della qualità dei materiali e del processo produttivo, caratteristiche imprescindibili che da sempre hanno contraddistinto ogni articolo commercializzato in quasi 40 anni di vita aziendale.”

Agri Parts si rivolge prevalentemente alle Aziende, mettendo al primo posto il consumatore finale.

Nella logica industriale le macchine devono lavorare per un dato ciclo di tempo e quindi essere sostituite per fare posto a mezzi più aggiornati e performanti; questo discorso non vale per il settore agricolo, dove l’acquisto della macchina è visto come un investimento da ammortizzare su tempi molto lunghi. La tendenza è quindi quella di tenere il mezzo ben oltre il suo periodo di massima efficienza.

Da qui si deduce come mai il mercato dei ricambi e della componentistica dedicato al settore sia particolarmente vivace, proprio perchè l’orientamento dell’operatore è quello di aggiornare e riparare la propria macchina il più possibile.

E’ quindi doveroso e necessario, quasi una mission, produrre e commercializzare prodotti di altissima qualità, proprio per garantire che i consumatori finali operino in totale sicurezza: articoli dallo standard inferiore metterebbero a repentaglio la performance produttiva delle macchine e la vita di chi le guida e le manovra.

Agri Parts rafforza la sua presenza a livello globale

L’appuntamento alla Fiera Nazionale della Meccanizzazione Agricola rappresenta una tappa di valore in un percorso che sta portando Agri Parts in giro per il mondo a trasmettere la sua professionalità e competenza: infatti, solo quest’anno sono stati in Giappone, in Russia, in Cina e nel Sud della Corea, grazie al sostegno di FederUnacoma e ICE Italia, Agenzia per l’internazionalizzazione delle imprese italiane nel mondo, favorendo ulteriormente e consolidando i rapporti con l’estero.

L’invito è quindi quello di visitare Agri Parts, non solo per toccare con mano i suoi prodotti, ma per conoscere da vicino lo Staff tecnico in grado di consigliare e accompagnare nel processo decisionale e di acquisto anche il cliente più esigente.



Categoria: