Prestazioni delle macchine: le tendenze del 2019

Di   19 Dicembre 2018

SIMA Innovation Awards e le grandi tendenze del 2019: dopo aver affrontato il grande tema delle applicazioni digitali, facciamo il punto sulle prestazioni delle macchine

Qualità del lavoro e prestazioni

QUALITÀ DEL LAVORO E PRESTAZIONI DELLE MACCHINE IN UN CONTESTO DI OPERAZIONI COLTURALI MAGGIORMENTE COMPLESSE E DIVERSIFICAZIONE DELLE PRODUZIONI

Il Digitale consente di migliorare notevolmente la qualità del lavoro su macchine come, ad esempio, i sistemi di guida automatica basati sul GPS RTK, che consentono una precisione molto elevata dei passaggi, in particolare durante le operazioni di diserbo meccanico. Tuttavia, la tecnologia non deve far dimenticare i principi fondamentali della fisica applicata, in particolare i concetti di collegamento trattore-strumento e di “convergenza”.

Il DynaTrac proposto da LAFORGE (Medaglia d’Oro) è un’interfaccia “generica” (non specifica di un particolare attrezzo e/a condizioni particolari) per guidare gli attrezzi attaccati alla parte posteriore del trattore. L’interfaccia DynaTrac consente di disaccoppiare il movimento dell’attrezzo dal trattore. L’insieme attrezzo/interfaccia e trattore è libero. La correzione della traiettoria viene effettuata tramite la linea di trazione. Essa passa attraverso il punto di convergenza delle barre di traino inferiori visto dall’alto. La modifica di questa geometria corregge le deviazioni della traiettoria senza creare stress né sul trattore né sull’attrezzo (non sono necessari i dischi per il mantenimento della traiettoria). Le traiettorie sono più precise e le macchine lavorano nelle migliori condizioni.

LAFORGE DynaTrac

CLAAS invece elimina l’ostacolo principale che limitava l’uso dei cingoli in agricoltura, in particolare sulle trince caricatrici: lo slittamento nelle manovre, causa di danneggiamento del suolo. Sulla JAGUAR 960 TERRA TRAC (Medaglia d’Oro), un intelligente sistema di sollevamento automatico del rullo anteriore di trazione viene attivato oltre un certo raggio di sterzata e limita il fenomeno dello slittamento in curva, evitando quindi di danneggiare la superficie erbosa. Tuttavia, la pressione superficiale residua media (circa il 60%) è comunque più favorevole rispetto a pneumatici standard.

CLAAS JAGUAR 960 TERRA TRAC

Sempre nell’ottica della protezione del suolo, si moltiplicano le soluzioni di telegonfiaggio. La loro adozione è spesso frenata da tempi di gonfiaggio relativamente lunghi, per passare dalla pressione “campo” alla pressione “strada”. Sodijantes Industrie si rivela estremamente innovativo proponendo un serbatoio d’aria, il Tank Air Wheel (Medaglia d’argento), integrato direttamente nel cerchione della ruota, cioè il più vicino possibile al pneumatico da gonfiare. Con questo sistema integrato, compatibile con tutti i tipi di pneumatici, i tempi di gonfiaggio sono notevolmente ridotti. È possibile avere la giusta pressione nel posto giusto al momento giusto, quasi in tempo reale.

Nel settore della raccolta dei cereali e delle colture annuali, la tendenza è verso la diversificazione delle colture, che sta portando a condizioni di raccolta pi. complesse. Per rispondere a queste esigenze, CLAAS propone la barra falciante flessibile CONVIO FLEX (Medaglia di bronzo) che consente la raccolta di tutti i tipi di colture (cereali allettati, colza, piselli, favette, sementi di graminacee…) e, se necessario, il più vicino possibile al suolo. Questo sistema è completamente flessibile a livello di barra falciante. La forma del tappeto limita le perdite di prodotto senza tuttavia ricorrere all’uso di ugelli ad aria compressa. Il nastro, con una velocità proporzionale alla velocità di marcia, consente un regolare approvvigionamento delle trebbiatrici.

CLAAS CONVIO FLEX

La qualità del lavoro delle macchine dipende da una buona progettazione ma anche dall’ottimizzazione delle loro condizioni d’uso. Nel caso dei distributori centrifughi, la distribuzione finale è in parte determinata dall’effetto del vento sull’erogazione del concime. Amazone propone il suo sistema WindControl (Medaglia di Bronzo) che ha il compito di misurare, in tempo reale, le caratteristiche del vento durante la concimazione e di modificare di conseguenza le impostazioni del dispositivo (in particolare il punto in cui il fertilizzante cade sui dischi). La qualità di concimazione resta quindi costante nonostante gli effetti di un vento moderato. Il sistema avvisa l’utente in caso di vento troppo forte in modo che possa interrompere la concimazione.

Amazone WindControl

Anche in termini di qualità applicativa, l’irroratrice Blaster di Arbos (Medaglia di bronzo) utilizza un telaio articolato il cui asse di rotazione, invece di trovarsi sul timone di traino come nella maggior parte delle irroratrici trainate presenti sul mercato, è posizionato vicino all’assale posteriore, che si trova in prossimità della barra irroratrice. Questa particolare disposizione consente di mantenere la barra irroratrice perpendicolare alla traiettoria iniziale e, quindi, di lavorare a tutta larghezza, il più vicino possibile al margine della parcella, quando il trattore ha già iniziato la svolta. Inoltre, il raggio di sterzata è notevolmente ridotto (meno di 4 metri).

ARBOS BLASTER

Le prestazioni delle macchine riguardano anche il consumo di carburante. La riduzione dei consumi è un obbligo legale e di buon senso. Con la funzione Eco Stop (Medaglia di bronzo), Manitou consente una significativa riduzione del consumo di carburante e un aumento della longevità del motore, limitando i periodi di funzionamento minimo senza carico. L’Eco Stop dei telescopici Manitou arresta il motore quando l’operatore lascia la cabina, dopo un periodo di tempo regolabile in base alle abitudini di guida e a sette criteri misurati. Questo sistema intelligente risponde ad una sola constatazione: il 30% delle volte un sollevatore telescopico agricolo viene utilizzato quando il motore è al minimo e il conducente è assente.

Manitou Eco Stop

I requisiti prestazionali delle macchine stanno diventando sempre più importanti, aumentandone il prezzo e rendendone la manutenzione molto specializzata. Berthoud propone per le sue irroratrici la soluzione noleggio di lunga durata Berthoud Rent (Medaglia di bronzo), che combina un servizio di noleggio con un servizio completo di monitoraggio, controllo e manutenzione del dispositivo in loco. L’originalità del servizio Berthoud Rent è quella di offrire la possibilità di avere una copertura per le parti soggette ad usura (ugelli inclusi) nel contratto e due visite annuali (visite del concessionario e di un tecnico Berthoud).

Anche il “fine vita” delle macchine è al centro delle preoccupazioni. È questo tema che Manitou ha preso in considerazione nel suo processo di “Valorizzazione dei carrelli telescopici Manitou a fine vita” (Medaglia di bronzo). L’approccio organizzativo, economico e ambientale adottato da Manitou fornisce una prospettiva di riutilizzo dei componenti delle macchine per una seconda vita o anche oltre. È quindi la globalità dell’approccio che viene apprezzata, in quanto coniuga l’analisi del ciclo di vita con la razionalizzazione delle operazioni e una ricerca di valorizzazione tecnica.