Esenzione dell’IMU agricola per tutti gli agricoltori, anche pensionati

Di   7 marzo 2018

“Con la risoluzione del Dipartimento finanze del Ministero dell’economia, si è chiarito che l’esenzione dal pagamento dell’IMU sui terreni agricoli a favore dei coltivatori diretti (CD) ed imprenditori agricoli professionali (IAP) riguarda anche i CD e gli IAP pensionati, iscritti alle relative gestioni previdenziali che continuano a condurre i propri terreni”. Il Ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali Maurizio Martina lo ha confermato.

Confagricoltura ha espresso soddisfazione per la risoluzione che ha stabilito di esentare dall’IMU anche gli imprenditori agricoli professionali titolari di pensione, così come previsto per i colleghi non pensionati. “È stata accolta una richiesta specifica di Confagricoltura”, intervenuta stigmatizzando le azioni messe in atto da molteplici Comuni per il recupero dell’IMU dal 2012 ad oggi. Ha sempre sostenuto che non si possono penalizzare gli agricoltori attivamente operativi”.

Anche Coldiretti ha riconosciuto “il valore sociale della decisione di non considerare incompatibili il trattamento pensionistico e l’agevolazione IMU”. Si tratta di “un provvedimento che riconosce il valore sociale dell’agricoltore e del contadino”.

Fonte: Agrapress 1266,1267,1268 del 28 febbraio 2018

Per tutte le motivazioni e per le conclusioni, si rinvia alla lettura del DOCUMENTO MINISTERIALE.

Sul piano operativo, considerato che diversi comuni, segnatamente delle regione del centro-nord, hanno notificato avvisi per il recupero dell’IMU già a valere dall’anno 2012, si raccomanda di utilizzare tutte le argomentazioni ivi indicate per contrastare, in tutte le sedi competenti (contenzioso, ecc.) le richieste avanzate dagli uffici tributi comunali.