Archivi categoria: Ambiente

L’Ue chiede all’Italia di tagliare i fitosanitari del 62%

Una riduzione del 62% dell’uso e del rischio di fitosanitari chimici e del 54% per le sostanze attive pericolose. È questa l’assegnazione “shock” inviata all’Italia dalla Commissione europea sulla base della proposta di regolamento sull’uso sostenibile dei prodotti fitosanitari. Secondo indiscrezioni pubblicate dalla rivista Politico, e come riporta anche L’Informatore Agrario, si tratta della situazione… Leggi tutto »

Consultazione europea sulla salute del suolo

La commissione europea ha lanciato una consultazione pubblica online per lo sviluppo di una proposta di legge europea sulla salute del suolo. Focus e obiettivo della consultazione è però arrivare a soddisfare gli obiettivi del green deal europeo Nella strategia dell’Ue per il suolo per il 2030, adottata lo scorso anno, era stato preannunciato che… Leggi tutto »

Nasce Agri.Bio.Metano per sostituire il gas russo

Sostituire (in fretta) il gas russo con il biometano agricolo è l’obiettivo della filiera Agri.Bio.Metano presentata a Bologna dalla Confederazione dei bieticoltori-CGBI, gruppo al vertice del comparto italiano dell’energia rinnovabile con 23 impianti biogas realizzati e oltre 200 gestiti in service “Agri.Bio.Metano diventa una realtà grazie agli accordi siglati con partner di rilievo del made… Leggi tutto »

Agire contro il consumo di suolo

Tassinari: “La terra si è ridotta a merce, priva di storia, di tradizione e degli altri significati che le appartengono, soprattutto ambientali. L’approvazione della legge contro il consumo del suolo diventi l’ultimo gesto grandioso di questo Parlamento e del Governo ” Il 26 luglio è stato presentato il Rapporto “Consumo di suolo, dinamiche territoriali e… Leggi tutto »

Consumo di suolo fuori controllo

Ispra: nel 2021 il valore più alto degli ultimi 10 anni Record degli ultimi dieci anni nel consumo di suolo in italia fotografato dal Rapporto Snpa 2022 dell’Ispra, l’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale. Con una media di 19 ettari al giorno, il valore più alto negli ultimi dieci anni, e una… Leggi tutto »

Un Position Paper per il Genome Editing

Frutto del lavoro congiunto di CL-USTER A.GRIFOOD NAZIONALE (CL.A.N), Cluster SPRIN e ASSOBIOTEC e redatto da Simona Baima, Lugi Cattivelli, Alessia Fiore, Michele Morgante e Silvio Salvi Il Position Paper “Genome Editing” fa il punto sulle nuove tecniche genomiche (NGT, genome editing e cisgenesi) e il loro uso. Infatti la loro applicazione potrebbe aprire scenari… Leggi tutto »

Piano laghetti: sarà la volta buona?

La siccità e la conseguente crisi idrica ha rilanciato il famoso piano laghetti di Anbi da realizzare con i soldi del Pnrr e una parte significativa dei fondi pnrr per la meccanizzazione agricola Premettiamo subto una cosa cosa, che più dei laghetti è fondamenttale evitare che l’acqua sia usata male in agricoltura, così come in… Leggi tutto »

Agrisolare, un decreto da 1,5 miliardi

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto Agrisolare: 1,5 miliardi di euro a valere sui fondi del PNRR a disposizione dei settori agricolo, zootecnico e agroindustriale. Ma è on line anche il documento sugli impianti agrivoltaici a terra (quindi altra cosa rispetto all’agricolare) elaborato dal Gruppo di lavoro coordinato dal MITE e una consultazione pubblica “Possiamo finalmente iniziare a lavorare per… Leggi tutto »

Il piano europeo contro i fitofarmaci

La Commissione europea ha proposto il divieto di uso di pesticidi nei parchi cittadini e obiettivi vincolanti a livello Ue e nazionale per dimezzarne l’uso entro il 2030 rispetto al 2015-17, incentivando i metodi alternativi Presentato a Bruxelles il nuovo regolamento sull’impiego sostenibile dei pesticidi, presentato a Bruxelles. Le nuove regole introducono obiettivi giuridicamente vincolanti a livello ue per ridurre… Leggi tutto »

Solo tracce di carbonio nel suolo

Il carbonio organico dei suoli, uno dei più importanti sequestratori di CO2 dell’atmosfera, è oggi in pericolo I dati di recenti indagini della Comunità Europea hanno evidenziato come i terreni coltivati​​ presentino concentrazioni di carbonio organico molto basse (17,8 g kg-1) rispetto a praterie e vegetazione naturale (40,3 e 77,5 g kg-1), stimando che circa… Leggi tutto »